W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

ioCondanno!!!

L’abitante culturale ancora non è giunto nel XXI secolo e me ne dispiaccio. C’è chi un giorno all’anno grida contro ogni tipo di violenza e il giorno dopo magari la applica in modo ancora peggiore. La violenza, oltre a quella fisica è anche quella delle gesta e delle parole. Atti, tutti, che sono e devono esser condannati. Io condanno anche il solo alzare la voce, perché ritengo che le ragioni di verità devono esser dialogate. Tengo sempre ben a mente, quando affronto queste tematiche, il discorso di fine anno di Pertini su libertà e giustizia sociale.  Alzare la voce è di per sé una violenza, non mi sento neppure di ascoltare le parole che escono fuori da quelle labbra.
Colui/coloro che hanno realizzato la meravigliosa opera artistica su un bene comune, le mura esterne e la pavimentazione esterna della Sala Cardinal Brancati, sono stati abbagliati ma metodi e mezzi da prima repubblica. Oggi gli scempi non sono contemplati nella politica del dissenso, ecco perché certi atti non vengono condannati solo dalla politica, ma anche da quei cittadini che chiedono la democrazia partecipata e che a questi metodi superati e dannosi per la comunità tutta non vengono applauditi, ma CONDANNATI. Questo è il senso ancora più forte di come una battaglia la si perda prima di iniziarla.
Medesime considerazioni, a mio avviso, sono da ricercare per quello che all’iniziativa sullo SbloccaITALIA svolta il 6 con il metodo open (#openPDlauria: ci tengo a rimarcarlo, perché è un metodo che ho fortemente voluto, credendo che il PD debba dialogare con i cittadini sempre più spesso e senza tirarsi indietro).  Il vilipendio consumato nei confronti dei cittadini presenti all’Atomium è la cosa meno gratificante per chi vuol spiegare le motivazioni di una programmazione alternativa. Questa per me è la sconfitta.
Dico io: sono diversi giorni che la location dello #sbloccaItalia è stata modificata comunicandola tramite tutti i mezzi di comunicazione (abbiamo attacchinato anche i manifesti negli spazi appositi) e tu, imbrattatore di muri, mi fai questa gaffe. Oppure erro?. La si consideri anche una provocazione, perché chi ha pensato ed eseguito questo scempio conosce il perché di quest’atto, ma io spero che comprenda davvero il danno che ha causato.
Consentitemi di farlo pubblicamente, un grazie di cuore a quei giovani, che non essendo uomini in nessuna maniera riconducibili al PD (perché né attivisti, né iscritti), ma solo per amore della festa che oggi si svolge in quell’area hanno speso tempo, soldi e competenze per pulire e rendere splendida la location che qualcuno ha osato sporcare.
Credo che il buon senso, nei modi e nelle parole sia sempre il migliore dei metodi da utilizzare e da ricercare.

Non bisogna perdere le occasioni giuste nei momenti giusti” (Di Tommaso, uomo del Mercure)

scempio sala Cardinal BRANCATI

scempio sala Cardinal BRANCATI

 

La foto è uno screenshot delle 4 foto del segretario Amato che ha pubblicato sul suo profilo fb.
[ segretario, permetti: copyleft ;-)  ]

 

Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email
Mimino Ricciardi

About Mimino Ricciardi

Digital Champion Lauria. Democratico. WebTeam MT2019. Europeo. Lucano. Collaboro con il Quotidiano di Basilicata. Innovatore. Juventino. "il cuore a Lauria e la testa nel Mondo" twitter: @MiminoRICCIARDI

No comments yet... Be the first to leave a reply!

Switch to our mobile site