W3vina.COM Free Wordpress Themes Joomla Templates Best Wordpress Themes Premium Wordpress Themes Top Best Wordpress Themes 2012

Quali fonti d’energia per immaginare il futuro?

Quello che si sta consumando da alcuni mesi a questa parte è di primaria importanza. Che si parli di Lauria, di Basilicata o d’Italia. L’autunno (e l’inverno) caldo appena trascorso è stato incentrato sullo “Sblocca Italia”, forse più un referendum sul petrolio. Lodevolmente shakespeariano si, ma sul quale non si approfondisce la questione che ci riguarda. La discussione a mio avviso dev’esser inquadrata in una visione energetica generale.
Abbiamo sempre discusso sul petrolio e sul suo esaurimento, sul fatto che non sia la fonte energetica preferita, ma mai in maniera forte e realistica ci si è guardati nel cercare l’alternativa. L’esempio ne sono il grado di sfruttamento delle energie rinnovabili, sulle quali siamo decisamente indietro e sulle quali ancora non si può dire che si vada verso l’autosufficienza. Oggi l’Italia si attesta poco sotto al 17% di sfruttamento energetico da rinnovabili, una soglia insignificante se nel rapporto si prende in esame la sensibilità che attraversa il Paese verso il settore e la questione ambientale più in generale.
La pratica delle “4R” non è mai entrata nelle nostre case, al contrario del monouso in plastica, un passo senza l’auto è impensabile nella nostra cultura, il riutilizzo è una pratica oramai cestinata, solo per citare alcune pratiche. Questa è la vera fotografia del Paese in cui viviamo. Dobbiamo recuperare il senso delle buone pratiche e un forte senso civico: solo così possiamo guardare al futuro con occhi ecologisti.
A Lauria abbiamo alcune questioni da tenere sotto stretta osservazione: il petrolio a Tardiano, l’eolico di Tornesiello e l’idroelettrico sul Noce, solo per citare alcune delle questioni più importanti. Serve informazione e conoscenza, dobbiamo pensare a diventare smart city, serve l’autosufficienza energetica domestica. Sono passati gli anni degli ecomostri, ma ancora nei nostri comuni questa sensibilità non è collettiva. Non ho qui lo spazio per approfondire sulle alternative, ma penso alla canapa come materia prima, alle auto elettriche che la FCA potrebbe produrre a Melfi, solo per citarne alcune.
Dobbiamo imparare a ideare, progettare e programmare e non solo gestire al meglio le situazioni che si verificano e che non consentono di operare con un’azione politica condivisa. Dobbiamo investire sul tema, se vogliamo guardare al futuro di queste nostre aree. Decidiamo oggi il futuro che vogliamo vivere.

——

il mio articolo per il Democratico. Il foglio d’informazione del Partito Democratico di Lauria.
E’ un impegno preso con dovere di trasparenza, partecipazione e soprattutto informazione: per questo come Pd Lauria abbiamo deciso di dare alla luce il nostro periodico di informazione “Il Democratico”. In questa nostra missione c’è tutta la volontà di dare una voce e una linea su quelli che sono i nostri obiettivi e le nostre attività, con l’intenzione di aprirci in modo trasparente e dialogante verso tutta la cittadinanza e non solo.” #openPDlauria

Scaricabile: https://drive.google.com/file/d/0B6zSITtM-dvOajhYYkNfN0Nlenc

energia rinnovabile

 

Twitter Digg Delicious Stumbleupon Technorati Facebook Email
Mimino Ricciardi

About Mimino Ricciardi

Digital Champion Lauria. Democratico. WebTeam MT2019. Europeo. Lucano. Collaboro con il Quotidiano di Basilicata. Innovatore. Juventino. "il cuore a Lauria e la testa nel Mondo" twitter: @MiminoRICCIARDI

No comments yet... Be the first to leave a reply!

Switch to our mobile site